Formazione insegnanti

Le modalità per la formazione degli insegnanti dei vari ordini e gradi scolastici sono definite dal D.M. 249 del 10 settembre 2010. Il percorso per accedere all’insegnamento prevede la seguente articolazione:

  • per l'insegnamento nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria: un corso di laurea magistrale quinquennale a ciclo unico (LMCU), comprensivo di tirocinio, da avviare a partire dal secondo anno di corso
  • per l'insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado: un corso di laurea magistrale (LM) e un successivo anno di Tirocinio Formativo Attivo (TFA)
  • per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità: in attesa dell'istituzione di specifiche classi di abilitazione e della compiuta regolamentazione dei relativi percorsi di formazione, la specializzazione per l'attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità si consegue esclusivamente nelle università con corsi di specializzazione di durata annuale a numero programmato. La programmazione di tali corsi è definita annualmente con decreto dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur), sulla base della programmazione regionale degli organici del personale docente della scuola e del fabbisogno specifico di personale specializzato per il sostegno didattico degli alunni con disabilità.

Cosa offre l’Università di Catania


Tirocinio Formativo Attivo (TFA)

È un corso di preparazione all’insegnamento di durata annuale, al termine del quale si consegue l’abilitazione all’insegnamento in una delle classi di concorso previste dalle tabelle ministeriali.

Le attività del TFA corrispondono a 60 crediti formativi (cfu) così articolati:

  • insegnamenti di Scienze dell’educazione - 18 cfu di cui 6 di didattica e pedagogia speciale rivolti ai bisogni speciali
  • insegnamenti di didattiche disciplinari con laboratori e laboratori pedagogico-didattici (18 cfu) indirizzati alla rielaborazione delle esperienze di tirocinio
  • tirocinio diretto (fase di osservazione e di insegnamento attivo) e tirocinio indiretto (fase di preparazione, riflessione e discussione delle attività) - 19 cfu pari a 475 ore, di cui 3 cfu, pari a 75 ore, dedicati ad alunni disabili
  • tesi finale e relazione finale di tirocinio - 5 cfu

Corsi di formazione per il sostegno

I corsi di formazione per il sostegno, al quale possono accedere coloro che sono già in possesso dell’abilitazione all’insegnamento, sono volti alla preparazione di docenti con competenze specialistiche in attività educativo-didattiche che promuovono il processo di integrazione degli alunni con disabilità. Hanno durata annuale e, una volta conclusi, rilasciano il diploma di specializzazione per le attività di sostegno.

Le attività dei corsi di sostegno corrispondono a 51 crediti formativi universitari (CFU) così articolati:

  • insegnamenti - 36 cfu
  • laboratori diversificati per grado di scuola - 9 cfu
  • tirocinio - 12 cfu (ripartiti in: tirocinio diretto - 6 cfu; tirocinio indiretto - 3 cfu; attività pratica sull’utilizzo delle nuove tecnologie per l’apprendimento TIC - 3 cfu)
  • prova finale - 3 cfu

L’organizzazione, la strutturazione delle attività didattiche, i requisiti e le modalità di accesso e le prove finali abilitanti dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, sono regolamentate dal DM 30 settembre 2011, secondo quanto disposto dal DM 249 del 10 settembre 2010, in particolare dagli articoli 5 e 13.


Percorsi Abilitanti Speciali

Nell’a.a. 2013/14 è stata autorizzata l’attivazione di Percorsi abilitanti speciali (PAS) riservati ai docenti non di ruolo, compresi gli insegnanti tecnico pratici, in possesso dei titoli di studio previsti dal D.M. n.39/1998 e dal D.M. n.22/2005 che abbiano maturato, a decorrere dall’anno scolastico 1999/2000 fino all’anno scolastico 2011/2012 incluso, almeno tre anni di servizio in scuole statali, paritarie ovvero nei centri di formazione professionale, limitatamente ai corsi accreditati per l’assolvimento dell’obbligo scolastico. 

Ai sensi del D.M. n. 81 del 23.03.2013, i  percorsi, distinti  per  ciascuna  classe  di  concorso, prevedono il conseguimento di 41 crediti formativi universitari; mancano i 19 crediti formativi relativi al tirocinio, considerati assolti (rispetto ai corsi di tirocinio formativo attivo) in virtù dei particolari requisiti  di  servizio dei corsisti.

Ultima modifica: 
02/12/2016 - 09:31