Iscriversi un corso di laurea magistrale

Per accedere ai corsi di laurea magistrale (biennali) è necessario possedere un titolo di studio universitario di primo livello.
L’ammissione è comunque subordinata alla valutazione della carriera universitaria da parte dei Consigli di Corso di studio.

Le procedure di iscrizione variano a seconda che tu sia:

  1. Cittadino non comunitario residente all’estero ;
  2. Cittadino comunitario o non comunitario residente in Italia.

 


Cittadini non comunitari residenti all’estero

Per tutti coloro che provengono da Paesi che non fanno parte dell’Unione Europea ogni corso di studi fissa annualmente un contingente di posti riservati. Pertanto, prima di presentare la domanda di preiscrizione, occorre verificare se sono disponibili i posti nel corso di laurea che si ha intenzione di scegliere.

L'elenco è pubblicato, normalmente nel mese di aprile, sul sito del MIUR .

Per presentare la domanda di preiscrizione ad un corso occorre rivolgersi alla Rappresentanza Diplomatica Italiana dello Stato in cui si risiede.
I candidati possono ritirare e compilare presso la rappresentanza diplomatico-consolare competente i moduli per le domande di preiscrizione (Form A). Il corso scelto deve prevedere una riserva di posti detta "contingente riservato agli studenti non comunitari non residenti".

L’accesso al corso di studio può essere aperto (valutazione dei requisiti curriculari e competenze) o a numero chiuso (per iscriversi occorre anche superare un esame di ammissione).
In entrambi i casi l’iscrizione comporta:

  1. la convalida del titolo di studio acquisito;
  2. la preiscrizione presso l'ambasciata;
  3. la valutazione dei requisiti curriculari I requisiti, le competenze personali e abilità richieste variano da un corso di studio all’altro. 

E’ possibile avere una valutazione preliminare del tuo background formativo al fine di sapere se il titolo di studio di cui sei in possesso è idoneo per effettuare la preiscrizione ed ottenere una lettera di idoneità all'immatricolazione da presentare alla rappresentanza Diplomatica in fase di pre-iscrizione.

La procedura di prevalutazione dei titoli, che si effettua online attraverso la compilazione di un form, è aperta dal 1 marzo al 15 giugno. Una volta inseriti tutti i dati richiesti riceverai, entro 60gg, l'esito della valutazione via mail.

Per ottenere la lettera di idoneità all'immatricolazione occorre allegare al form l'Attestato di comparabilità del tuo titolo estero rilasciato dal Cimea o la Dichiarazione di valore del titolo.

Per la pre-iscrizione occorre consegnare all’Ambasciata i seguenti documenti:

  1. titolo finale degli studi secondari, conseguito con almeno 12 anni di scolarità, oppure certificato sostitutivo a tutti gli effetti di legge; 
  2. Laurea o diploma accademico di primo livello (bachelor di durata almeno triennale);
  3. certificato universitario che attesti gli esami sostenuti, i voti ed il numero di ore (Diploma supplement se è disponibile);
  4. i programmi di studio ufficiali di tutte le attività formative sostenute per il conseguimento del titolo accademico, su carta intestata dell’università estera e con timbro e firma della stessa;
  5. due fotografie
  6. eventuali certificazioni di conoscenza della lingua italiana (se il corso di laurea magistrale a cui intendi iscriverti è in italiano).

Sarà la rappresentanza a trasmettere all'Ateneo interessato l'elenco degli studenti che hanno presentato domanda di preiscrizione.

Ricevuta la documentazione informeremo la Rappresentanza circa l'accoglimento della domanda e forniremo le informazioni in merito alla prova di conoscenza della lingua italiana e alle prove di accesso con indicazione della data, dell'orario, della sede, delle modalità di svolgimento. 

Dall’Ambasciata devi ottenere:

  1. il titolo estero finale degli studi secondari legalizzato e tradotto;
  2. il titolo originale di studio universitario o post-secondario legalizzato e tradotto;
  3. la dichiarazione di valore del titolo (sia per gli studi secondari che per quelli universitari);
  4. il certificato rilasciato dalla competente autorità accademica attestante gli esami superati legalizzato e tradotto;
  5. i programmi di studio ufficiali di tutte le attività formative tradotti;
  6. una foto formato tessera autenticata e un visto d’ingresso in Italia per motivi di studio.

 


Cittadini comunitari o non comunitari residenti in Italia

I cittadini di nazionalità italiana e di altri Paesi dell’Unione Europea che hanno conseguito un titolo di studio all’estero, i cittadini di Islanda, Norvegia, Svizzera, Lichtenstein, San Marino e i cittadini  di nazionalità non-UE che vivono in Italia da almeno un anno con regolare permesso di soggiorno possono iscriversi a parità di condizioni con i cittadini italiani.

L’accesso al corso di studio può essere aperto (valutazione dei requisiti curriculari e competenze) o a numero chiuso (per iscriversi occorre anche superare un esame di ammissione).
In entrambi i casi l’iscrizione comporta:

  1. la convalida del titolo di studio acquisito;
  2. la valutazione dei requisiti curriculari. I requisiti, le competenze personali e abilità richieste variano da un corso di studio all’altro. 

E’ possibile avere una valutazione preliminare del tuo background formativo al fine di sapere se il titolo di studio di cui sei in possesso è idoneo per effettuare la preiscrizione.

La procedura di prevalutazione dei titoli, che si effettua online attraverso la compilazione di un form, è aperta dal 1 marzo al 15 giugno. Una volta inseriti tutti i dati richiesti riceverai, entro 60gg, l'esito della valutazione via mail.

Al form dovrai allegare l'attestato di comparabilità del tuo titolo estero rilasciato dal Cimea o la Dichiarazione di valore del titolo.

Per iscriverti devi seguire le procedure previste per i cittadini italiani ma dovrai presentare i seguenti documenti:

  1. titolo finale in originale (o copia conforme) degli studi secondari conseguito con almeno 12 anni di scolarità, oppure certificato sostitutivo a tutti gli effetti di legge; il titolo finale va corredato da Dichiarazione di valore o Attestato di Comparabilità del Titolo rilasciato da un Centro Enic/Naric;
  2. il titolo di studio universitario o post-secondario corredato da Dichiarazione di valore o Attestato di Comparabilità del Titolo rilasciato da un Centro Enic/Naric;
  3. certificato universitario che attesti gli esami sostenuti, i voti ed il numero di ore (Diploma supplement se è disponibile);
  4. i programmi di studio ufficiali di tutte le attività formative sostenute per il conseguimento del titolo accademico, su carta intestata dell’università estera e con timbro e firma della stessa;

I documenti sopra indicati dovranno essere in originale, redatti in lingua italiana o dotati di una traduzione ufficiale in Italiano. La traduzione ufficiale potrà essere fatta nel paese di origine o in Italia tramite un tribunale locale, traduttori ufficiali o interpreti giudiziari di legge.

Tale documentazione dovrà essere autenticata dalla sede consolare nel paese dell'istituzione che ha rilasciato i certificati, salvo specifiche deroghe.

 

 

Ultima modifica: 
27/02/2018 - 12:10