Un bando per progetti di ricerca congiunti Italia-Germania

Il dipartimento per la Formazione superiore e per la Ricerca del Miur e il Servizio tedesco per lo Scambio accademico - Deutsche Akademiske Austauschdienst (Daad) promuovono la seconda edizione del bando "Miur-Daad Joint Mobility Program", nell'ambito delle attività di cooperazione per mobilità interuniversitaria tra Italia e Germania.

Allo scopo di sostenere la mobilità scientifica e di supportare il perfezionamento e la specializzazione dei ricercatori e accademici italiani e tedeschi, il bando finanzierà progetti di ricerca di qualsiasi ambito disciplinare. Ciascuna delle parti finanzierà annualmente fino a 200 mila euro, assegnando annualmente da un minimo di 5 mila fino a un massimo di 10 mila per progetto.
I progetti congiunti dovranno essere condotti da gruppi di ricerca composti da soggetti di entrambi i Paesi. Possono partecipare docenti, giovani studiosi, ricercatori, dottori di ricerca,dottorandi e laureati magistrali. Ciascun progetto avrà una durata minima di unanno estensibile per un successivo secondo anno. In caso di progetti particolarmente meritevoli potrà esserevalutata la richiesta di estensione del progetto per una terza annualità. I progetti vanno presentati entro il 31 luglio 2017.

Ultima modifica: 
06/07/2017 - 14:05