Servizio civile, due bandi promossi dal Dipartimento della Protezione civile

Anche quest’anno il Dipartimento della Protezione civile partecipa al bando dell’Ufficio per il Servizio Civile Nazionale. Possono presentare domanda di partecipazione ragazze e ragazzi di età compresa tra 18 e 28 anni. Due i progetti promossi dal Dipartimento, con sede a Roma, che avranno la durata di un anno:

 • Rafforzamento della resilienza a fronte di catastrofi naturali e antropiche: metodologie per il rischio idrogeologico e ambientale (Resina): il progetto, che prevede il coinvolgimento di sei volontari, si inserisce in un più ampio programma di attività e azioni nel settore della conoscenza e della riduzione dei rischi idrogeologici e nella pianificazione e gestione delle emergenze. Il progetto nasce dall’intento di disporre di una più sistematica e organizzata conoscenza degli eventi idrogeologici verificatesi sul territorio nazionale a partire al 2005, al fine di poter notevolmente migliorare le capacità di previsione e sorveglianza degli eventi futuri, anche in base all’aggiornamento degli scenari di evento.

Comunicare il rischio e la prevenzione: la campagna “Io non rischio: buone pratiche di protezione civile”: il progetto, che si inserisce nella campagna di comunicazione nazionale per la prevenzione dei rischi naturali e antropici “Io non rischio”, mira a promuovere e diffondere le buone pratiche di protezione civile con riferimento agli specifici rischi presenti sul territorio italiano. I protagonisti di questa campagna sono principalmente i volontari di protezione civile: questi, infatti, preventivamente formati, hanno il compito di incontrare i cittadini nelle piazze di numerosi comuni italiani per raccontare loro quel che si deve sapere e ciò che si può fare per ridurre la vulnerabilità al rischio di ciascun cittadino e della comunità in cui vive. Anche in questo caso saranno coinvolti sei volontari.

I partecipanti riceveranno un assegno mensile di 433,80 euro e saranno impegnati per circa 30 ore a settimana. I volontari, inoltre, potranno partecipare ad attività fuori sede o prestare servizio durante il fine settimana se necessario. Le domande vanno presentate entro il 26 giugno.

 

Ultima modifica: 
08/06/2017 - 11:06