Erasmus Mundus, iscrizioni aperte al corso “Tema+” sul patrimonio culturale europeo

Sono aperti fino al 31 marzo 2018 i termini per partecipare alle selezioni per l'Erasmus Mundus Joint Master Course “TEMA+ European Territories: Heritage and Development”, percorso internazionalizzato del corso di laurea magistrale in "Storia e cultura dei Paesi del Mediterraneo" del dipartimento di Scienze politiche e sociali.

Il corso è promosso da un consorzio di atenei a cui aderiscono, la Eötvös Loránd University di Budapest (Ungheria) che coordina il progetto, la Charles University di Praga (Repubblica Ceca), l'Universitè Laval di Québec (Canada) e l’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi (Francia), oltre all'Università di Catania.

Il corso biennale (120 ECTS), tenuto in lingua inglese e francese, intende fornire ai partecipanti competenze per sviluppare e qualificare le professionalità che operano nell’ambito del patrimonio culturale europeo e, in particolare, nei settori relativi alla gestione dei beni culturali, alla promozione e pianificazione dello sviluppo turistico e alla valorizzazione delle identità territoriali.

Le competenze offerte trovano impiego all’interno delle amministrazioni pubbliche locali, regionali, nazionali e territoriali, nelle istituzioni di ricerca e nel settore privato.

Le attività didattiche del corso partiranno il prossimo anno accademico 2018/2019. La mobilità degli studi è divisa tra un primo semestre comune da svolgere nell’università coordinatrice (Budapest), un secondo e terzo semestre in una delle altre quattro università partner, tra cui appunto Catania, e un quarto semestre da svolgere a scelta in una delle cinque università partner.

Alla fine del corso gli studenti conseguono un "double" o "multiple degree".

Per informazioni è possibile consultare il sito www.mastertema.eu e contattare la segreteria del consorzio via email; referenti locali sono il prof. Paolo Militello (coordinatore scientifico) e la dott.ssa Valentina Barbagallo (referente amministrativo).

Ultima modifica: 
20/03/2018 - 08:45