FameLab Catania 2018, le date delle selezioni

Si svolge venerdì 23 febbraio la selezione catanese di FameLab Italia 2018. La competizione nazionale prevede infatti lo svolgimento di selezioni in nove città dalle quali verranno selezionati i finalisti che parteciperanno gratuitamente alla FameLab Masterclass a Perugia (in programma dal 23 al 25 marzo) e poi alla finale italiana di aprile, a Roma.

La selezione di FameLab Catania sarà preceduta da due sessioni preselettive che si svolgeranno lunedì 19 e martedì 20 febbraio ai dipartimenti di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica (Dieei) e di Scienze chimiche (Dsc). Durante le selezioni, i candidati avranno a disposizione tre minuti per fare colpo sulla giuria che selezionerà i concorrenti che accederanno alla finale. Anche il pubblico potrà esprimersi e votare il proprio preferito, consentendo così il ripescaggio di 2 concorrenti. Quest'anno FameLab Catania potrà contare inoltre sulla partecipazione di alcuni ospiti speciali che valorizzeranno l'iniziativa grazie al loro contributo scientifico e che poi siederanno in giuria.

La locandina di FameLab Catania 2018Due semifinali

La prima semifinale è in programma lunedì 19 febbraio a partire dalle 9, nell'aula magna dell'Edificio 14 della Cittadella Universitaria (Edificio per la didattica, Dieei). Dopo i saluti inaugurali del direttore generale dell'Università di Catania Candeloro Bellantoni e del direttore del Dieei Vincenzo Catania, la giornata sarà condotta da Simona Boninelli (CNR-IMM).
Ospite della prima semifinale sarà Barbara Mazzolai, direttrice del Centro di Micro-BioRobotica dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova, che terrà un seminario divulgativo intitolato “La Robotica bioispirata: dalla Natura per la Natura”. A introdurre l'ospite sarà Salvo Mirabella, coordinatore della selezione di FameLab Catania e docente del dipartimento di Fisica e Astronomia.

Il giorno dopo si svolge la seconda semifinale: martedì 20 febbraio a partire dalle 9, nell'aula magna dell'Edificio 1 della Cittadella Universitaria (Dsc). Ospite della seconda semifinale sarà Luigi Cattivelli, direttore del Centro di Ricerca Genomica e Bioinformatica del CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e analisi economia agraria), che terrà il seminario dal titolo “Falso come il pane: falsi miti e vere bufale su frumento e dintorni”. Dopo i saluti inaugurali del direttore del dipartimento di Scienze chimiche Roberto Purrello, la giornata sarà condotta da uno speaker speciale: Luca Vanella, docente di Biochimica e 2° classificato a Famelab Catania 2017. A introdurre l'ospite sarà Alessandra Gentile, delegata del rettore dell'Università di Catania alla Ricerca e docente del dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3a).

> Guarda le foto

La finale

La finale di FameLab Catania 2018 si svolgerà venerdì 23 febbraio (ore 9), nell'aula magna dell'Edificio 6 della Cittadella Universitaria (dipartimento di Fisica e Astronomia, Dfa), e decreterà i due vincitori che accederanno alla Masterclass di Perugia in programma a marzo e poi alla finale italiana a Roma, in programma ad aprile. 

Al 1° classificato della selezione locale andrà un contributo per la partecipazione alla finale nazionale di 600 euro, al 2° classificato, 400 euro. Il più votato dal pubblico riceverà in premio 300 euro.

Dopo i saluti del direttore del Dfa Valerio Pirronello, la finale sarà condotta dall'astronomo e divulgatore scientifico Angelo Adamo (Inaf - Osservatorio Astronomico di Palermo). Ospite d'eccezione sarà Eugenio Coccia, fondatore e rettore del Gran Sasso Science Institute (GSSI), che parlerà al pubblico di “Onde gravitazionali: la nascita di una nuova astronomia”. A introdurre l'ospite sarà Angelo Pagano (Infn).

Ultima modifica: 
23/02/2018 - 10:58

LEGGI ANCHE

L'Università di Catania organizza per la seconda volta le selezioni locali della gara tra giovani scienziati con il talento della comunicazione. Candidature aperte a ricercatori e studenti tra i 18 e i 41 anni

Venerdì 19 gennaio, alla Scuola Superiore di Catania, giornata informativa sulla gara di divulgazione scientifica e su come prepararsi alla selezione locale

In corsa anche Carlo Castruccio Castracani, Ivana Di Bari e Nunzio Tuccitto dell'Università di Catania. In palio la finalissima a Cheltenham in Gran Bretagna