Fondo sostegno giovani

Conferimento di premi incentivanti a favore di studenti meritevoli immatricolati negli anni accademici 2015/2016 e 2016/2017 ai corsi di studio di particolare interesse nazionale e comunitario dell’Università degli studi di Catania

L’Università degli Studi di Catania, visto il Decreto Ministeriale del 29 dicembre 2014 n. 976 – Fondo per il sostegno giovani - ed in particolare l’art.3 comma 2 “Aree disciplinari di particolare interesse nazionale e comunitario”, al fine di sostenere l’iscrizione ai corsi di studio considerati di particolare interesse nazionale e comunitario, appartenenti alle classi L7 Ingegneria Civile e Ambientale, L8 Ingegneria dell’Informazione, L9 Ingegneria Industriale, L27 Scienze e Tecnologie Chimiche, L30 Scienze e Tecnologie Fisiche, L31 Scienze e Tecnologie Informatiche, L34 Scienze Geologiche e L35 Scienze Matematiche intende destinare un contributo a favore degli studenti meritevoli immatricolati a tali corsi negli anni accademici 2015-16 e 2016-17. Leggi l' Avviso

 

 

 

Assegni per l'incentivazione delle attività di tutorato

Nell’ambito delle iniziative per il sostegno degli studenti universitari, l’Università di Catania eroga agli studenti capaci e meritevoli assegni per l’incentivazione delle attività di tutorato il cui numero è determinato annualmente sulla base degli stanziamenti erogati per ciascun anno accademico dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca relativamente al Fondo per il sostegno dei giovani.

I tutor hanno il compito di agevolare gli studenti dei corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico nell’apprendimento e nella fruizione della didattica. In particolare il loro compito è quello di fornire informazioni e risolvere dubbi e problemi che gli studenti incontrano all’inizio e durante la loro esperienza universitaria, supportandoli nelle difficoltà di ordine organizzativo e didattico (iscrizioni, piani di studio, accoglienza delle matricole, recupero delle conoscenze).

Possono partecipare alle selezioni gli studenti iscritti ai corsi di laurea magistrale (oppure al 4°, 5° e 6° anno dei corsi di laurea magistrale a ciclo unico), studenti iscritti alla Scuola di specializzazione per le Professioni legali e studenti iscritti ai corsi di dottorato di ricerca. La procedura amministrativa di attribuzione delle collaborazioni viene gestita dai dipartimenti, conformemente a quanto stabilito dai rispettivi Consigli e successivamente al provvedimento del Consiglio di Amministrazione con cui si ripartisce lo stanziamento ministeriale previsto.

I bandi sono consultabili nei siti dei singoli dipartimenti.

Quadro normativo di riferimento

  • Legge 11 luglio 2003, n. 170
  • DM 23 ottobre 2003, n. 198
  • DM  29 dicembre 2014, n. 976
  • Legge 2 dicembre 1991, n. 390
  • Legge 19 novembre 1990, n. 341
Ultima modifica: 
20/11/2017 - 10:57